Home » LIFTING CON IL GRASSO

LIFTING CON IL GRASSO

FAT TRANSFER

FAT TRANSFER - Dr. Paolo Queirazza

La procedura, denominata FAT TRANSFER si riferisce al trasferimento di grasso autologo.
Il tessuto adiposo, prelevato da alcune aree del corpo, può essere utilizzato in modo sicuro e reiniettato nel viso, per ricreare forma e volumi gradevoli, naturali e ripristinare un aspetto giovanile.
Possiamo sicuramente affermare, che il trasferimento di grasso autologo è una tecnica, che viene utilizzata per ringiovanire il viso.
Inoltre, è stato ampiamente dimostrato che, la pelle sovrastante l'area del fat transfer, migliora in termini di aspetto e compattezza, a causa dell'attività biologica delle nuove cellule.
Sì, perché il tessuto adiposo è molto ricco di cellule staminali, che consentono di effettuare una efficace terapia cellulare rigenerativa per il ringiovanimento del viso.
In altre parole, il grasso trasferito non solo fornisce volume e struttura al sito ricevente, ma contribuisce notevolmente anche al miglioramento della qualità dei tessuti.

Forma, volumi e rigenerazione cellulare per ringiovanire il viso con le staminali

Il grasso, in pratica,  rappresenta un filler ideale, dotato di straordinarie capacità rigenerative.
La pelle, una volta inserito il grasso appare più morbida e vellutata e la stessa pigmentazione cutanea migliora.
L’effetto del grasso non è solamente quello di ripristinare i volumi e le proiezioni tipiche di un viso giovane ma anche di rigenerare i tessuti.
Infatti, oggi sappiamo che il tessuto adiposo contiene vari tipi di di cellule, tra cui troviamo gli adipociti maturi e la frazione stromale (SVF: Stromal Vascular Fraction).
La SVF, la cui scoperta si deve agli scienziati Rodbell e Jones, è l’impalcatura di sostegno degli adipociti (le celllule di cui è composto il grasso) e risulta composta da svariati tipi di cellule, tra cui le cellule staminali del tessuto adiposo (ADSCs: Adipose Tissue Derived Stem Cells), che sono quelle su cui si è riversato l’enorme interesse della chirurgia plastica perché consentono di effettuare una efficace terapia cellulare rigenerativa per il ringiovanimento del viso.

 

Il FAT TRANSFER o trapianto di grasso autologo si svolge in varie fasi tra cui quella di prelievo dalle aree donatrici (es: addome o altri depositi di grasso sottocutaneo) con apposite microcannule.
Una volta prelevato, il grasso deve poi essere elaborato, per sfruttare sia la dimensione delle microparticelle di cui è composto, con lo scopo di ripristinare volumi e contorni giovanili del viso, sia la ricca componente di cellule staminali di cui è dotato, che andranno a rinvigorire i tessuti.

 


 

STAY IN TOUCH

STAY IN TOUCH - Dr. Paolo Queirazza