Home » LIFTING CON IL GRASSO

LIFTING CON IL GRASSO

LIFTING MINI INVASIVO CON IL GRASSO

LIFTING MINI INVASIVO CON IL GRASSO - Dott. Paolo Queirazza

FAT GRAFTING

Consente d trattare i difetti collegati al processo di invecchiamento del viso, con un materiale autologo (dello stesso organismo), che presenta molte caratteristiche favorevoli:

-     atossico

-     biocompatibile

-     non immunogeno

-     non irritante

-     non migrante

-     possiede caratteristiche fisiche simili al tessuto dove viene impiantato

Circa il 30% delle cellule grasse aspirate, con apposite cannule, dalle aree donatrici, sono adipociti maturi.

I restanti 2/3 comprendono diverse popolazioni cellulari, che in termine tecnico vengono definite come SVF (Stromal Vascular Fraction) e qui citiamo i fibroblasti e le cellule staminali (ADSCs: Adipose derived stem Cells) perché sono utili per la rigenerazione del viso sottoposto ad invecchiamento.

Le cellule staminali del grasso, producono infatti dei fattori di crescita che stimolano le cellule dei tessuti. 

Quindi abbiamo a disposizione una eccellente strategia di ringiovanimento del viso perchè con essa, è possibile ripristinare i volumi e quindi le proiezioni tipiche di un viso giovane ma anche rigenerare i tessuti. 

AREE DI PRELIEVO O DONATRICI

-     Addome

-     Fianchi

-     Interno coscia

-     Coulotte de cheval

-     Interno ginocchio

METODI  PER TRATTARE IL GRASSO PRELEVATO A SCOPO RIGENERATIVO E VOLUMIZZANTE

a) FAT GRAFTING (Trapianto di grasso autologo – Lipofilling)

In genere il grasso viene centrifugato ed utilizzato poi per correggere i difetti da trattare.

Il concetto, quando ci si riferisce al MICROFAT GRAFTING, è quello che grazie a questa tecnica c'è una maggiore soravvivenza delle cellule adipose trapiantate, poichè si ottengono particelle di grasso di minuscole dimensioni e vengono iniettate piccole quantità di grasso per ogni passaggio della cannula. Questo consente un migliore nutrimento del grasso che viene incorporato nel tessuto, prima che venga rivascolarizzato e quindi una maggiore sopravvivenza delle cellule adipose.  

 

 

b) SNIF: Sharp Needle Intradermal Fat

Il grasso viene fatto decantare e lavato e questo consente di utilizzare cannule o aghi molto sottili, per iniettarlo anche più superficialmente.

c) SNIE: Sharp Needle Intradermal Emulsion

Una volta ottenuto e lavato il grasso viene emulsionato, con una tecnica a circuito chiuso.

Si utilizzano cannule, per iniettarlo nel viso, ancora più sottili e consente di trattare aree delicate come il solco lacrimale.

Con un ago sottilissimo si può effettuare una efficace mesoterapia rivitalizzante.

AREE TRATTATE A SCOPO VOLUMIZZANTE E RIGENERATIVO

- Fronte

- Tempie

- Contorno occhi, occhiaie e zampe di gallina

- Glabella

- Sopracciglio

- Solco lacrimale

- Zigomi  

- Pieghe nasolabiali

- Rughe della marionetta

- Labbra e regione periorale

- Zona mandibolare

- Collo

FASE DI DECANTAZIONE DEL GRASSO PRELEVATO

FASE DI DECANTAZIONE DEL GRASSO PRELEVATO - Dott. Paolo Queirazza