Home » DIETA CHETOGENICA

DIETA CHETOGENICA

DIETA CHETOGENICA

DIETA CHETOGENICA O DIETA LOW CARB/HIGH FAT (LCHFD) 

La dieta chetogenica è una dieta che apporta un basso contenuto di carboidrati salutari (10% della dieta), quantità moderate di proteine ​​di alta qualità biologica (20% della dieta) ed elevate quantità di grassi alimentari sani (70% della dieta).

Il basso contenuto di carboidrati provoca il mantenimento di basse concentrazioni di insulina favorendo l’utilizzo delle riserve di grasso a fini energetici e la produzione di particolari sostanze, i corpi chetonici.

In questo caso l’organismo ed in particolare il cervello, utilizzano i corpi chetonici come fonte di energia primaria, al posto del glucosio.

 

 

BENEFICI DELLA DIETA CHETOGENICA

FOCUS MENTALE E PERFORMANCE COGNITIVA

Secondo diversi studi, l’utilizzo, da parte del cervello, dei corpi chetonici, come fonte primaria di energia, al posto del glucosio, può tradursi in un aumento nell’attività dei fattori neurotrofici e delle connessioni sinaptiche tra i neuroni e portare a diversi benefici per il cervello stesso quali:

miglioramento della capacità di concentrare la nostra attenzione

•miglioramento della prontezza mentale

•miglioramento capacità cognitive

GESTIONE DEI LIVELLI DI ZUCCHERO NEL SANGUE  

Le diete a basso contenuto di carboidrati sono utili per regolarizzare la secrezione di insulina e aiutano l’organismo a mantenere i livelli di glucosio nel sangue attraverso la lipolisi nelle cellule del tessuto adiposo.

PERDITA DI PESO     

La dieta chetogenica aiuta a perdere peso perché favorisce l'utilizzo delle scorte di grasso corporeo come fonte di energia.

Inoltre, la dieta chetogenica può aiutare a combattere la fame e a ridurre il carb craving.

ENERGIA E PERFORMANCE

Nel corso della giornata e soprattutto durante l’attività fisica, i livelli di zuccheri, pronti per essere bruciati, calano.      

Se la dieta ha indotto un adattamento metabolico come la chetosi, si verifica invece un miglioramento della performance fisica, perché aumenta enormemente l’utilizzo  dei grassi, come fonte energetica per il muscolo, mentre i corpi chetonici aumentano significativamente, come fonte primaria di energia per il cervello.

SALUTE CARDIOVASCOLARE E METABOLICA

Molte sono le prove in letteratura sugli effetti benefici della dieta chetogenica sui fattori di rischio cardiovascolari, come i livelli dei livelli dei lipidi nel sangue, particolarmente a livello dei trigliceridi ma anche sul colesterolo totale.

VERDURE NON AMIDACEE

Le verdure non amidacee sono a basso contenuto di calorie e carboidrati, eppure forniscono una straordinaria quantità di nutrienti e antiossidanti.

Per una buona salute, prova a mangiare almeno 3-5 porzioni di verdura al giorno. 

Una porzione di verdure è: 1 tazza di verdure crude, ½ tazza di verdure cotte.

VERDURE NON AMIDACEE 

Amaranto o spinacio cinese Ricco di fibre, di proteine ad alto valore biologico, di aminoacidi essenziali (soprattutto lisina), vitamine (del gruppo B, vitamina E, vitamina C) e sali minerali (calcio, ferro, magnesio, fosforo).

•Carciofo

•Asparago

Germogli

Germogli di bambù Tipici della cucina orientale. Hanno un elevato contenuto di fibre e sono molto ricchi di vitamine del gruppo B. Sono anche un’ottima fonte di sali minerali (rame, calcio, ferro, manganese, potassio e fosforo). 

Germogli di fagiolo mungo Originari del seme di fagiolo mungo, i germogli sono una componente importante nella dieta dei cinesi e in generale delle popolazioni asiatiche. Sono un’ottima fonte di proteine.

•Zucca bottiglia

Barbabietole

•Broccoli

•Cavoletti di Bruxelles

•Cavolo

•Cavolfiore

•Sedano

•Sedano Rapa È una radice diffusa nell’europa settentrionale. Molto ricco in vitamine A, B, C e sali minerali, come ferro, rame, selenio, potassio e fosforo. 

•Cetriolo

•Melone amaro È un frutto di una pianta appartenente al genere delle cucurbitacee, che ricorda un grosso cetriolo. Ha proprietà antiossidanti per il contenuto in vitamine A, C e di luteina e zeaxantina, sostanze naturali ad attività antiossidante.

•Melanzana

•Fagiolini verdi

•Piselli secchi

•Cuori di palma

•Topinambur

•Porri

•Verdure a foglia verde (rucola, cavolo riccio, cicoria, indivia, scarola, spinaci, bietole, radicchio, crescione, lattuga)

Jicama (patata messicana) Pianta rampicante originaria del Messico, di cui viene utilizzata solo la radice. Ricca in vitamina C.

•Okra (Gombo) Di origine africana è molto comune in Sud America e nel Medio Oriente. Molto ricca di vitamine (A, Tiamina, B6, C, Acido folico, Riboflavina), fibra alimentare, zinco e calcio.

•Zucchine

•Cipolle

•Pomodori

•Peperoni

•Rapa

•Ravanelli

•Daikon È una radice di origine asiatica  che ricorda una grossa carota bianca. Ricco di minerali (calcio, potassio, magnesio, ferro, fosforo), di vitamine (C,gruppo B) e fibre. Il daikon accelera il metabolismo dei grassi.

Rapa svedese (Rutabaga) È un tubero, che essendo molto ricco in vitamina C possiede spiccata attività contro i radicali liberi.

•Erba cipollina

Chayote È il frutto di un ortaggio conosciuto anche come zucca centenaria o zucchina spinosa. Ricco vitamina C, vitamine del gruppo B e acido folico.

Rapa svedese (Rutabaga) È un tubero, che essendo molto ricco in vitamina C possiede spiccata attività contro i radicali liberi.

Castagne d’acqua) Sono i rizomi di una pianta semiacquatica con foglie galleggianti originaria della Cina. Buona fonte di fibra alimentare, vitamine B2 e B6, potassio, rame e manganese.

ALGHE

Arame L’arame è un tipo di alga bruna, ricca in minerali, vitamine. È un’ottima fonte di iodio, ferro e calcio. Ha proprietà antiossidanti per l’alto contenuto in betacarotene.

Dulse È un’alga ricca di iodio, proteine, vitamine A e C, ferro, zinco, calcio, sodio e potassio.

Kombu Alga giapponese ricca in iodio, contiene vitamine (A, B1, B2 e C) e sali minerali (potassio, magnesio, fosforo e calcio).  

Kelp Alga considerata tra le migliori fonti alimentari naturali di iodio. 

Nori Alga ricca di iodio e vitamina B12, spesso carente nei vegetariani.

 

PROTEINE

PROTEINE - Dott. Paolo Queirazza

OLI E GRASSI

OLI E GRASSI - Dott. Paolo Queirazza